Regolare una velocità significa controllare un processo.

Usati per controllare la velocità di rotazione dei motori elettrici, i nostri trasformatori VSD possono essere progettati per applicazioni con azionamento a bassa tensione (range tipico da 160 KVA a 5000 KVA) o con drive di media tensione con potenza fino a 40 MVA.

I trasformatori per VSD sono solitamente realizzati con livelli aumentati di isolamento ed una elevata efficienza energetica per mantenere una temperatura costante anche sotto stress,  l’isolamento elettrico costante dal motore in funzione e la capacità di tensione necessaria a causa della mancanza di separazione galvanica dalla rete.

I trasformatori Westrafo sono altamente personalizzabili e sono adeguati allo standard IEC per il controllo delle armoniche e la compensazione reattiva di convertitori statici di potenza.

 

I trasformatori per raddrizzatori sono spesso usati in combinazione con un sistema di raddrizzamento con diodo o con un tiristore (un raddrizzatore semiconduttore a quattro strati in cui il flusso di corrente tra due elettrodi viene attivato da un segnale a un terzo elettrodo).

Questo tipo di trasformatori è progettato per rispettare la variazione di fase richiesta in un impianto che di solito può essere da 6 a 60 impulsi.

Nel caso in cui il valore della tensione secondaria sia elevato, la variazione viene prodotta attraverso un trasformatore di regolazione affiancato al trasformatore principale, configurato come una o più unità separate oppure in soluzione singola con una unica cassa che racchiude trasformatore principale e subordinato.